Chi sono gli attori del cambiamento al giorno d'oggi? - GSO

Chi sono gli attori del cambiamento al giorno d’oggi?

A GSO e nelle IB World Schools in generale si richiede impegno nell’attività accademica, ma non solo. Lo studente è coinvolto in attività extra-accademiche ed è incoraggiato a mettere in gioco il suo talento a favore della comunità.

Perché investire in queste esperienze?

Il mondo ha fame di cambiamento

Povertà, fame, pace, cambiamento climatico, sviluppo sostenibile, pari opportunità, sono solo alcuni dei problemi a cui urge dare risposta e su cui ogni continente del mondo è oggi messo alla prova, ma cambiare non è facile. Nonostante sia forte la necessità di agire per rendere il mondo migliore, la motivazione non è altrettanto forte. Il cambiamento è infatti un processo scomodo, che ci costringe ad andare oltre la nostra zona di comfort. E’ un tuffo verso qualcosa non del tutto conosciuto, insicuro.

I giovani sono più flessibili e motivati al cambiamento per questo, rispetto agli adulti, hanno maggiori possibilità di riuscita nel guidare il mondo verso un futuro migliore.  

I giovani hanno una prospettiva diversa

La generazione Z di cui si sente spesso parlare, è cresciuta in un’era digitalizzata con accesso a una grande quantità di informazioni e a velocità prima impensabili. Questi giovani, i nostri studenti, vedono il mondo e i suoi problemi da punti di vista diversi, sono quindi in grado di stimolare soluzioni che le generazioni precedenti non sarebbero in grado di ideare.   

I giovani sono quindi indispensabili per la crescita di un paese e il futuro del mondo e devono essere sostenuti e incoraggiati a dare il proprio contributo.

L’importanza nel network

La complessità del mondo di oggi richiede l’impegno di più persone che collaborino insieme.

Non si tratta di essere attivi nei social media, ovvero gli strumenti per eccellenza per far sentire la propria voce oggi, ma di far seguire le azioni alle parole, incoraggiando un “ripple effect”, l’effetto a catena scatenato dal farsi carico di un problema che ha bisogno di essere risolto e dall’influenzare i propri compagni a fare altrettanto. La piccola azione di molti è ciò che assicura il vero cambiamento.

La scuola è un’opportunità per la comunità

E’ necessario dare supporto ai giovani nello sviluppo del loro potenziale in modo che siano pronti a cogliere le sfide che la società odierna gli pone dinanzi.

La scuola non è solo spazio di apprendimento, ma occasione di formazione e di sviluppo delle caratteristiche e delle competenze necessarie ad un giovane adulto per contribuire in modo significativo alla comunità in cui vive.

Attività di servizio, iniziative e progetti sociali sono esperienze pratiche che aiutano lo studente a divenire consapevole della propria capacità di contribuire alla comunità, a sviluppare competenze sociali, a divenire cittadino responsabile, a farsi carico dei problemi della società e a diventare modelli positivi di riferimento per gli altri.

Quando agli studenti è dato adeguato supporto, ne beneficia l’intera comunità.

I giovani sono il presente

“I giovani di oggi sono i leader di domani” sosteneva Nelson Mandela. Ma è davvero così?

Molti cambiamenti della storia hanno visto protagonisti giovani adulti che, motivati dall’idea di un futuro migliore, si sono messi in gioco. Anche al giorno d’oggi ci sono giovani che stanno dando un forte contributo alla loro comunità: Malala, Olivia Bouler, Maren Johnson, Jonny Cohen, Kendall Ciesmier, solo per citarne alcuni. E’ allora il caso di dire che gli studenti di oggi sono i leader del domani, ma anche del presente.

La verità è che non c’è un’età giusta per farsi carico dei problemi della comunità e che non si è mai troppo giovani per mettersi in gioco per un mondo migliore.